‘Se potessi dirti addio’: cast, trama e anticipazioni 1^ puntata della miniserie con Gabriel Garko e Anna Safroncik.

Mediaset

Venerdì 29 marzo, in prima serata su Canale 5, al via la nuova serie diretta da Simona e Ricky Tognazzi “Se potessi dirti addio”, con il grande ritorno di Gabriel Garko e Anna Safroncik, protagonisti del nuovo progetto televisivo targato Mediaset.

La miniserie, prodotta da Jeky Production per RTI, in 6 episodi per 3 prime serate, nasce da un’idea di Maurizio Momi e Stefano Ceccarelli che, insieme a Donatella Fossataro, Francesco Giuffrè, Simona Izzo e Leonardo Valenti, firma anche la sceneggiatura. “Se potessi dirti addio” vanta nel cast anche Myriam Catania, Clara Greco, Marco Cocci, Manuela Zero, Francesco Venditti, Giulietta Rebeggiani, Elena Vitale, Zoe Massenti, Daniele Foresi, Agata Samperi, Cristiano Pittarello, Andrea Napoleoni ed Enzo Casertano.
Elena (Anna Safroncik), valente neuropsichiatra, sembra avere una vita perfetta: un marito innamorato, Lorenzo, e due figlie stupende, l’adolescente Anita e la piccola pianista Arianna. Tutto cambia però la notte in cui Lorenzo viene investito da un pirata della strada, che lo abbandona morente. Un anno dopo, tornata al lavoro, Elena deve prendersi cura di Marcello (Gabriel Garko), un paziente che ha perso la memoria in seguito a un tentato suicidio e che sembra nascondere un inquietante passato. Tra Marcello ed Elena nasce una relazione intensa che li porterà a dover lottare insieme per restituire a lui la sua vita e per scoprire la verità sulla morte di Lorenzo.

Continua dopo il banner

Anticipazioni prima puntata
Nella prima puntata di Se potessi dirti addio, in onda venerdì 29 marzo in prima serata su Canale 5, la vita della neuropsichiatra Elena Astolfi viene sconvolta da un incidente nel quale il marito Lorenzo rimane ucciso: è un lutto devastante per lei e le sue due bambine.

Dopo un anno Elena è pronta per riprendere il proprio lavoro in ospedale. Qui le viene assegnato in cura un misterioso ed ostile paziente, soprannominato “Paziente 13”: l’uomo infatti ha perso la memoria e nessuno è stato in grado di capire chi sia o da dove venga.

Durante lo studio del suo caso Elena scopre che è stato ritrovato il giorno dopo la morte di suo marito e poco distante dal luogo dell’incidente. I due fatti potrebbero essere collegati?

Whatsapp o Telegram? Scegli tu come seguirci per ricevere le news del nostro sito comodamente sul tuo smartphone! Basta cliccare su uno dei due riquadri in basso (o su quello di Telegram o su quello di Whatsapp) e successivamente cliccare su Iscriviti(Whatsapp) o Unisciti(Telegram). Ovviamente se vorrai puoi iscriverti anche ad entrambi.