Mare Fuori: i personaggi della terza stagione.

Rai

Le schede dei personaggi protagonisti della terza stagione di Mare Fuori (fonte Rai).

Filippo Ferrari (Nicolas Maupas) è un ragazzo
della Milano bene con un futuro promettente da
musicista. Commette un tragico errore e causa la
morte di un suo amico. In carcere scopre la vera
amicizia e il vero amore. Un amore che lo libera, in
tutti i sensi.
Carmine Di Salvo (Massimiliano Caiazzo) è un
Di Salvo e questo cognome per lui è un marchio
indelebile. Grazie all’amicizia con Filippo supera il
dolore per la morte di Nina. Ma ora nell’Ipm è solo
davanti ad una nuova minaccia: Rosa Ricci. La
sorella di Ciro entrata per vendicare i suoi fratelli.
Edoardo Conte (Matteo Paolillo), condannato
per spaccio, è un ragazzo bello e pieno di vita. Ha
una passione per le donne e nonostante la sua
giovane età ha già un figlio. Edoardo è l’erede di Ciro
e vuole compiere il loro progetto: prendersi Napoli.
Peccato che non fa di cognome Ricci e questo gli
costerà un prezzo troppo alto da saldare.
Pino ‘o Pazzo (Artem) è figlio unico di ragazza
madre. È un cane sciolto e non appartiene a
nessuna organizzazione criminale. Ha difficoltà
a rispettare le regole, buone o cattive che siano.
L’amicizia con Filippo prima e Carmine dopo gli
apre nuovi orizzonti. Ora non è più solo e la rabbia
che ha sempre provato piano piano si affievolisce.
Questo gli permetterà di innamorarsi. Lui e Kubra
sono sempre più vicini e necessari l’uno all’altro.
Gianni Cardiotrap (Domenico Cuomo) era un
adolescente dall’aria innocente. Dopo aver ucciso
Fabio vive nel tormento. Vuole allontanare da sé
Gemma, l’unica ragazza che abbia mai amato, ma
farla andar via è l’unico modo che conosce per
salvarla.

Continua dopo il banner

Tano ‘o Pirucchio (Nicolò Galasso) è sempre
stato il soldato fedele di Ciro ma il desiderio di
vendetta che ha provato dopo la sua morte lo ha
lentamente avvelenato. Ora ha cambiato visione
del mondo e cerca disperatamente di recuperare
l’amore dei suoi genitori e la vita che loro si sono
sempre augurati per lui. Sarà troppo tardi?
Milos (Antonio D’Aquino), uno zingaro sinti che
si barcamena all’interno dell’IPM, procurando a chi
comanda quello che gli serve. Alleato di Edoardo
inizia a metterlo in discussione il momento in cui
scopre l’amore.
Mimmo (Alessandro Orrei) ha rinnegato la sua
famiglia per appartenere al clan dei Ricci, poi ha
tradito anche questi per allearsi con i Di Salvo, ma
è quando ha cercato di tornare sui suoi passi e
riconquistare l’affetto della sua madre biologica
che ha capito quanto è salato il prezzo per aver
rinnegato la sua vera famiglia.

Raffaele Di Meo detto Micciarella (Giuseppe
Pirozzi), 15 anni vissuti pericolosamente. Ha una
madre tossica e un fratello, Luigi, che ammira con
tutto se stesso. Luigi per lui è un padre, un amico,
un complice.
Luigi Di Meo detto Cucciolo (Francesco
Panarella), 17 anni e un fisico da modello. Ama il
fratellino e darebbe la sua vita per proteggerlo. È
molto ambizioso e vuole scalare la vetta del clan
Ricci.

Continua dopo il banner

Naditza (Valentina Romani) è una zingara
stanziale a Napoli che preferisce la prigione alla
sua famiglia. Arrestata più volte per furto e truffa
è una habitué dell’Istituto Minorile di Napoli. Ha un
carattere solare e sfacciato. Oggi è in fuga insieme
a Filippo, il ragazzo di cui si è follemente innamorata.
I due evasi sognano una vita insieme senza regole
e senza freni.

Viola (Serena De Ferrari) è una ragazza del nord
che ha commesso un delitto tanto feroce quanto
immotivato. È manipolatoria e ama esercitare il
potere sulle persone, sia uomini che donne. Non
ha mai conosciuto l’amore e grazie a Paola realizza
quanto le sia mancato.
Silvia (Clotilde Esposito) è un’adolescente che
ha fatto della seduzione la sua arte. Piacere è la
sua massima aspirazione. Scambia il sesso con
l’amore e questo la mette nei guai.
Gemma (Serena Codato) è una ragazza di
Rimini vittima di violenza. Non riesce a separare il
desiderio d’amore da quello di essere sopraffatta e
neanche il bene di Cardio è riuscito a proteggerla
da se stessa, ma lui non demorde.

Kubra (Kyshan Wilson), italiana di seconda
generazione, in Ipm trova l’amore e si apre ad un
mondo che non conosceva. Un mondo in cui per la
prima volta scopre quanto è bello fidarsi di un’altra
persona.

Giulia (Clara Soccini) è una trapper milanese,
cinica e senza Dio. Passa sopra a tutto e a tutti pur
di compiacere il proprio ego.
Rosa Ricci (Maria Esposito) circa 15 anni, è la
sorella di Ciro che entra nell’IPM con il preciso
scopo di uccidere Carmine per vendicare la morte
di suo fratello.

Paola Vinci (Carolina Crescentini) è la direttrice
dell’IPM. L’incontro con Massimo ha smussato
molte sue rigidità. Ora guarda i suoi ragazzi con
occhi più amorevoli ma sarà proprio questo a
procurarle un grosso guaio.
Massimo Esposito (Carmine Recano) è il
comandante di polizia penitenziaria. Un uomo di
grandi principi ma capace di ragionare con il cuore.
Con i ragazzi ha un approccio fermo ma empatico.
Getta sempre il cuore oltre l’ostacolo. Lo ha fatto
anche con Paola ma ora che è tornata la moglie
deve decidere se ferire Paola o suo figlio.
Sofia Durante (Lucrezia Guidone) arriva in
Ipm come educatrice ma fin da subito mostra
un atteggiamento duro e giudicante. Paola e
Massimo sono nel suo mirino e sembra proprio
che non aspetti altro che facciano un passo falso.
Nessuno riesce a stabilire un buon rapporto con
lei, né i ragazzi, né gli adulti. Neanche il paziente
Beppe sembra avere chance fino a quando… tutto
precipita.

Beppe (Vincenzo Ferrera) è un educatore
dell’IPM. Tutti i ragazzi secondo lui hanno diritto
a una seconda possibilità. Il dovere degli adulti
è proteggerli e guidarli, costi quel che costi. La
scoperta che tra i detenuti c’è sua figlia è una spada
di Damocle sul suo destino.
Liz (Anna Ammirati) è un’agente penitenziaria
che pur sforzandosi di avere un approccio equo
con tutti i ragazzi fa eccezione per Edoardo. Ha un
debole per quel ragazzo e il suo problema è che
non riesce a dirgli no.
Lino (Antonio De Matteo) è un agente
penitenziario famoso per essere un opportunista
ma attraverso le sue ultime esperienze in Ipm ha
realizzato che l’onestà intellettuale paga più del
bieco interesse personale. Questa convinzione
cerca anche di trasmetterla ad una detenuta con
cui stringe un rapporto particolare.
Gennaro (Agostino Chiummariello) è l’agente
con più anni di servizio alle spalle. Ha un approccio
pratico e paterno con ciascun ragazzo. Le sue
battute smontano qualsiasi tensione.
Latifah (Liliana Mele), madre di Kubra, nigeriana,
torna per recuperare il suo rapporto con la figlia.
Beppe la accoglie, ma l’amore di un tempo oggi
restituisce ad entrambi il sapore del loro fallimento.

Whatsapp o Telegram? Scegli tu come seguirci per ricevere le news del nostro sito comodamente sul tuo smartphone! Basta cliccare su uno dei due riquadri in basso (o su quello di Telegram o su quello di Whatsapp) e successivamente cliccare su Iscriviti(Whatsapp) o Unisciti(Telegram). Ovviamente se vorrai puoi iscriverti anche ad entrambi.